Benvenuti nel format “Meet the Speaker”, un’occasione per approfondire il percorso professionale degli speaker che saranno presenti al WomenX Impact Summit 2023.

Oggi intervistiamo Michela De Metrio, Sales Leader @ Amazon Web Services Italia.

 

 

Ciao Michela, raccontaci un po’ di te: quali sono state le tappe più significative della tua carriera e cosa hai imparato da esse?

Ho iniziato a lavorare esattamente 20 anni fa, con poca coscienza del settore che avevo scelto e delle opportunità professionali e di vita che l’IT avrebbe potuto offrirmi; da studentessa, con mio grande rammarico devo dire, non ho avuto la possibilità di vivere contesti internazionali, la mia prima esperienza lavorativa invece mi ha catapultato in un percorso formativo all’estero con un team proveniente da tutta Europa. Per me un sogno e una sfida, che mi ha permesso di imparare tanto, sia dal punto di vista delle competenze sia dal punto di vista delle soft skills. Sono stata estremamente grata e riconoscente della fiducia che IBM ha riposto in me offrendomi questa opportunità.  Un’altra tappa altrettanto significativa è arrivata dopo 2 anni, quando il leadership team decise di rinunciare alle figure più giovani per far fronte a un momento di crisi. Una tappa non prevista, che mi ha costretto a gestire delusione, rabbia, insicurezze e incertezza e allo stesso tempo ad aprirmi a nuove sfide e a guardarmi intorno alla ricerca di nuovi scenari. Quando si chiude una porta si apre un portone. E così è stato. Ho accettato la sfida di entrare in VMware, una multinazionale americana che apriva la sua filiale italiana, con il privilegio di vivere in prima persona il clima meraviglioso di una start up in forte crescita. Facevo di tutto, dai pacchetti delle brochure al business plan. Crescendo, il mio percorso professionale si è spostato sul Cloud. Vedevo Amazon Web Services come un obiettivo importante per la mia carriera, ma pensavo di non avere sufficienti competenze tecniche. Non ho mai inviato il mio curriculum fino a quando un mio vecchio collega, che era passato ad AWS alcuni anni prima, mi ha chiesto se fossi interessata… “ ma sei sicuro che sono abbastanza brava?”. Entrare in Amazon è stata sicuramente una tappa significativa e la lezione più importante che ho imparato è che essere consapevoli delle proprie capacità è altrettanto importante quanto essere competenti. Oggi che lavoro come Sales Leader, ho ben presente quanto questa consapevolezza di sé sia un fattore critico, per crescere e raggiungere i risultati desiderati. Ritengo che una sfida importante per un/una manager sia proprio quella di supportare le persone nello sviluppare questo tipo di maturità.

Hai mai avuto delle figure di riferimento o mentor durante la tua carriera? Se sì, come hanno inciso sulle tue scelte professionali?

Sì devo dire che in tutto il mio percorso professionale sono stata sempre circondata da persone validissime che mi hanno insegnato tanto. Attualmente sto vivendo un periodo professionale molto positivo, ho assunto nuove responsabilità e colto nuove sfide. Ma uno dei fattori chiave della mia soddisfazione lavorativa è anche il fatto di poter contare su mentor e esempi positivi cui posso ispirarmi. Consiglio a tutte le persone di regalarsi una mentorship, è davvero un aiuto importante: non si cresce da soli.  Personalmente ho avuto sempre role model e mentor che mi hanno ispirato e aiutato a crescere. Una prospettiva esterna, da parte di una persona con più esperienza ti aiuta ad assumere punti di vista differenti, a identificare le aree in cui puoi crescere e a scoprire i tuoi punti di forza.  Per me è stato utilissimo anche per affrontare momenti personali importanti. Quando ho vissuto la mia prima maternità ad esempio a volte ho pensato “oddio non ce la faccio a fare tutto”. E’ stato utile per me confrontarmi con donne più grandi che gestivano una carriera di successo e allo stesso tempo una famiglia e sentirmi dire “tranquilla… ce la fai!” e ricevere dei consigli, un po’ di empatia e “semplicemente” avere il loro esempio. Devo dire che oggi, mamma di  Mia e Leonardo, sono davvero contenta di poter essere io l’esempio per i ragazzi e le ragazze più giovani: hashtag #sipuòfaretutto!

In che modo l’innovazione ha influenzato le tue competenze e abilità professionali? 

Il passo di innovazione in AWS è altissimo. Giusto per condividere qualche numero esplicativo: nel 2020 AWS ha rilasciato 2,757 nuove funzionalità/servizi, 3,084 nel 2021, 3332 nel 2022. Abbiamo la più ampia offerta in termini di servizi cloud che spazia dai servizi computing, storage, DataBase, GenAi, IOT, etc… Poter contare sempre su nuove tecnologie che aiutano i clienti a trasformare il loro business mi mette quotidianamente in una posizione di privilegio e di crescita professionale. Non solo dal punto di vista delle competenze ma anche delle soft skills. Il lavoro di squadra, il networking, la condivisione e la collaborazione, il metodo, sono tutti elementi necessari in ambienti fortemente innovativi.

Quali risorse o strumenti pensi che una community come WXI possa fornire per agevolare la condivisione di conoscenze?

Come ho detto, “nessuno cresce da solo”, occasioni di incontro come WXI  rappresentano un’importante  opportunità di  confronto e di  condivisione, aiuta tutte noi ad accrescere la consapevolezza di se stesse, ad avere esempi positivi da seguire. Devo proprio ringraziarvi per quello che state facendo e ci tengo a dirvi “continuate così”!

 

Per ascoltare lo speech di Michela, non perdere l’occasione di partecipare al WomenX Impact Summit 2023.

Graziana Gesualdo