Benvenuti nel format “Meet the Speaker”, un’occasione per approfondire il percorso professionale degli speaker che saranno presenti al WomenX Impact Summit 2023.

Oggi intervistiamo Carlotta Di Pasquale, Account Specialist & Employer Branding Consultant @ Cving.

 

Ciao Carlotta, raccontaci di te, del tuo percorso di studi e della tua carriera.

Ciao a tutti! Sono Carlotta e lavoro in CVing come Digital Account Specialist & Employer Branding Consultant. Ho studiato lingue al liceo, appassionata di viaggi fin da bambina, ho poi intrapreso la carriera universitaria dapprima in Lettere e Filosofia, scegliendo il profilo di Cinema e Audiovisivo, per poi proseguire con una laurea magistrale in Media Management.

Le mie scelte in ambito accademico rispecchiano la mia passione per le immagini e le parole per creare uno storytelling senza barriere o confini. Ormai più di un anno fa ho iniziato la mia esperienza in CVing, approcciando a un mondo nuovo e acquisendo tante competenze digitali. Qui ho avuto modo di scoprirmi sotto una nuova lente, quella lavorativa, che mi ha messo alla prova facendo emergere nuovi lati della mia personalità. Mi reputo una ragazza energica e socievole, interessata alla fotografie e alle storie delle persone.

 

Quanto è importante oggi parlare di Personal Branding?

Il Personal Branding risulta oggi un elemento strategico per raccontarsi in maniera efficace e conquistare l’attenzione del nostro interlocutore. Partendo dal presupposto che non si può piacere a tutti e non con tutti emergiamo allo stesso modo, il Personal Branding funziona se indirizzato a un target specifico ed è quindi un processo strategico di posizionamento: dicendo chi sono è come se facessi la promessa di comportarmi in un certo modo.

È importante creare un racconto coerente e costruito ad hoc, un incrocio tra quello che voglio e come lo dimostro. Tutto questo permette dunque di distinguersi e di posizionarsi per ottenere la giusta visibilità. A valle di tutto questo lavoro si riuscirà a monitorare in parte la propria reputazione, andando a fare un bilancio sui feedback ricevuti, rispetto alle aspettative che ci eravamo inizialmente prefissati.

 

Come pensi che una community come WXI possa contribuire alla crescita personale e professionale dei suoi membri?

Io credo che una community come quella che supporta Women X Impact possa valorizzare e ispirare in maniera significativa il singolo, grazie alla condivisione di storie di successo, capaci di accendere quella fiamma che porti allo sviluppo di progetti personali.

Una comunità nasce infatti con lo scopo di condividere storie che ispirino e che mettano in relazione individui per creare una rete. La forza di una community non risiede nel successo di uno ma nella collaborazione di tutti i suoi membri.

Inoltre, a livello professionale, penso che la testimonianza di donne che hanno fatto carriera possa essere un’opportunità per allontanarsi dallo stereotipo vigente e aprirsi a un cambiamento che è già in atto: un cambiamento che funziona per chi ha un’idea da comunicare e la voglia di dar forma a questa intuizione.

 

Per ascoltare lo speech di Carlotta, non perdere l’occasione di partecipare al WomenX Impact Summit 2023.